Caso Wärtsilä: «La vittoria in Tribunale è l’unica arma contro i tagli»