sentinella giurata travolta dall’auto: lo strazio dei due figli e il dolore di Bassano

C’è incredulità e dolore a Bassano per l’assurda morte tocca a Claudia Pini e che, la notte scorsa, ha colpito così nel profondo la sua famiglia. Nel paese bassaiolo, dove la donna era nata 51 anni fa e dov’era cresciuta, in tanti la ricordano. Da qualche mese Claudia era in servizio presso un istituto di vigilanza cittadino. Aveva ottenuto quel posto di lavoro a prezzo di grandi sforzi e grazie alla sua tenacia dopo aver conseguito l’abilitazione. Aveva infine raggiunto l’occupazione che le consentiva una certa tranquillità.

Claudia lascia due figli, il maggiorenne Nicola e la figlia 14enne. Erano loro la forza e il motore di un’esistenza che si è fatalmente interrotta in una fresca nottata di settembre, mentre era intenta ad adempiere il suo dovere. Due figli che ora sono attoniti e chiusi nel dolore, stretti intorno alla anziana madre di Claudia, la signora Lisa, e agli zii Adriano e Remo. «Siamo increduli di fronte a quanto successo: una tragica fatalità, innanzi alla quale le parole certo sono insufficienti, non sono in grado di spiegare» dice il primo cittadino bassanese, Michele Sbaraini.

«A nome dell’Amministrazione municipale e dell’intera comunità di Bassano Bresciano – dice ancora il sindaco – esprimo vicinanza e sostegno a tutta la famiglia Pini, in particolare al consigliere municipale Remo. Tra l’altro solo pochi mesi fa Claudia e i suoi famigliari avevano pianto la scomparsa del padre. Come Comune saremo loro vicini, soprattutto ai due giovani figli, che ora sono rimasti orfani e si trovano a dover affrontare necessità inedite», commenta con profonda commozione il sindaco Michele Sbaraini. I funerali di Claudia Pini sono già stati fissati: si celebreranno domani mattina, martedì, alle 9.30 nella parrocchiale del paese, partendo dall’abitazione di via Mazzini, dove la salma della donna è stata composta.